Koinè Comunicazione
E-commerce

Perché dovresti investire in un e-commerce per la tua azienda?

  1. Il fatturato generato dall’e-commerce italiano è in crescita ed i suoi tassi di crescita sono maggiori rispetto ai tassi di crescita del fatturato generato dal commercio tradizionale e dall’andamento dell’economia in generale;
  2. C’è ancora molto spazio di mercato. L’Italia è molto indietro in termini di giro d’affari rispetto al resto d’Europa soprattutto perché ci sono pochi negozi. E’ un po’ come dire: se tu realizzassi il tuo negozio di commercio elettronico, venderesti con ogni probabilità perché i consumatori italiani sono pronti.
  3. La possibilità di vendere di più è la prima ragione in assoluto per la quale i nostri clienti ci richiedono di realizzare uno store di commercio elettronico.

E-commerce: crescita, sviluppi e trend

Secondo i dati di una recente indagine condotta dall’Osservatorio E-Commerce B2C di Netcomm e del Politecnico di Milano l’ E-commerce in Italia è raddoppiato in soli 5 anni. Il volume degli acquisti online degli italiani stimati in 9,3 miliardi di euro nel 2011 diventano 19,3 miliardi di euro nel 2016. Gli acquisti on line attravero diverse piattaforem do e-commerce raggiunge nel 2016 il 5% dei consumi retail complessivi. Ma quali sono i settori che trainano l’E-commerce?

  • Turismo: acquisto di biglietti per i trasporti e di prenotazioni degli alloggi.
  • Informatica ed elettronica: smartphone, TV, elettrodomestici e accessori.
  • Abbigliamento: high fashion e con un importante crescita del settore dell’abbigliamento sportivo.
  • Editoria: libri e di testi scolastici.

Per quanto riguarda i guadagni generati:
I più significativi sono nel turismo e assicurativo. Il turismo con 8.525 milioni di euro copre circa il 44% del mercato eCommerce B2c italiano; le assicurazioni con 1.294 milioni di euro si assicurano circa il 7% del mercato. Tra le categorie di prodotti prevalgono il settore l’informatica ed elettronica. L’informatica con 2.789 milioni di euro e l’abbigliamento con 1.835 milioni di euro. Da non sottovalutare il settore dell’editoria – con 691 milioni di euro – e il Food&Grocery – con 531 milioni di euro. Una tendenza decisamente importante è lo shopping da device mobili. Dall’indagine del Politecnico di Milano, i dispositivi mobile tendono a spingere con sempre maggiore frequenza ed intensità gli acquisti online. Gli acquisti da smartphone e da tablet valgono nel 2016 il 24% degli acquisti online totali. Gli acquisti da smartphone e tablet riguardano differenti settori: turismo, arredamento, editoria, abbigliamento e informatica sono i settori in cui si sono registrati il maggior numero di acquisti da mobile.

Opencart

Opencart

Open Cart è una soluzione interessante ed estremamente scalabile. Puoi creare un illimitato numero di prodotti, gestire diverse valute, differenti linguaggi e scegliere fra molteplici sistemi di pagamento e di spedizione.
Open Cart è user-friendly e consente di ottimizzare il negozio per l’indicizzazione su Google. I clienti possono recensire e valutare i prodotti.

Magento

Magento

Magento viene generalmente considerato, dagli addetti ai lavori e non solo, il CMS open source più completo e strutturato per l’ecommerce, tanto che viene utilizzato con successo e soddisfazione sia dal piccolo negozio di prodotti tipici che dal grande brand internazionale.
La piattaforma Magento è stata scelta da più di 150.000 store, fra cui alcune delle marche più famose del mondo. Inoltre è proprietà di eBay Inc., leader mondiale in tema di vendita online. Per questo motivo si integra perfettamente con Ebay e Paypal.